Contenuto principale

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Nelle giornate di ieri e oggi abbiamo ripreso il confronto sull’integrazione del Gruppo UBI. Dopo la disamina degli impatti organizzativi effettuata la scorsa settimana, abbiamo proceduto con il raffronto normativo, a partire dal Contratto di secondo livello del Gruppo ISP, e dell’articolazione del welfare (assistenza sanitaria, previdenza complementare, circoli ricreativi, fondazioni/onlus con attività destinate anche a beneficio del personale), nonché delle condizioni riservate a dipendenti.

L’impianto del Contratto di secondo livello di Isp (apri qui) costituisce il riferimento normativo complessivo oggi pienamente vigente nel Gruppo (con scadenza correlata alla durata del Piano Industriale).

La Uilca giudica il Contratto di secondo livello di Gruppo una solida base normativa da cui partire per un confronto adeguato a recepire nella maniera più ampia possibile le varie sensibilità. Riteniamo infatti di valore un percorso negoziale che possa condurre a un nuovo Contratto di secondo livello per tutte le lavoratrici e lavoratori del nuovo perimetro del nostro Gruppo.

Parimenti riteniamo che un welfare unico per tutte le lavoratrici e lavoratori costituisca riconoscimento di salario indiretto, ma soprattutto uno strumento veicolo di tutele importanti ed elemento di coesione per tutto il personale, attraverso un accrescimento del senso di appartenenza.

Il processo di integrazione del Gruppo Ubi coinvolge tutto il personale del Gruppo: la Uilca si adopererà come sempre per il raggiungimento di adeguate tutela a tutta la compagine delle lavoratrici e lavoratori dell’intero perimetro del Gruppo Intesa Sanpaolo.

APPROFONDISCI QUI tutti i temi trattati e gli aggiornamenti sulle misure anti Covid.