Contenuto principale

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Apprendiamo con soddisfazione che l’Azienda ha accolto la richiesta della Uilca, insieme alle altre Organizzazioni Sindacali, di aumentare il numero di nuove assunzioni a fronte dell’accettazione di tutte le domande di accesso all’esodo e al pensionamento avanzate ai sensi dell’accodo 29 settembre 2020.

Ci saranno quindi complessivamente 3.500 nuovi ingressi a fronte di 7.200 uscite, con l’effetto di mantenere il rapporto 1 a 2 già definito in accordo.

Alle 2.500 nuove assunzioni, da realizzarsi entro il 31 dicembre 2023, definite a settembre dello scorso anno se ne aggiungono oggi ulteriori 1.000.

Un segnale importante che testimonia la qualità delle relazioni industriali nel nostro Gruppo e rafforza il valore di assunzioni, che avverranno, per effetto dell’accordo sottoscritto:

Con attenzione al supporto della Rete e delle zone svantaggiate del Paese,

anche attraverso la stabilizzazione” del personale con contratto a tempo determinato in servizio presso tutte le Società del Gruppo ISP e valutando le posizioni dei lavoratori collocati nella Sezione Emergenziale del Fondo di Solidarietà di Settore.

Il nostro auspicio è che questo costituisca un segnale di fiducia nella ripresa del nostro settore come trainante dell’economia e dell’occupazione di giovani che rappresentano il futuro del nostro Paese.

La Segreteria Uilca Gruppo Intesa Sanpaolo